Scoperte orme di bimbo di 700 mila anni fa: è tutto merito degli archeologi italiani



Un team di ricercatori italiani della Sapienza ha scoperto, in uno dei numerosi siti archeologici di Melka Kunture, nella valle Awash superiore dell’Etiopia, a 2000 m di altitudine, il Gombore II-2, piccole impronte di un bimbo vissuto 700 mila anni fa.

E’ un ritrovamento davvero eccezionale perché i siti, con impronte umane più antiche di 300.000 anni, sono pochissimi nel mondo.

Scorri in basso per leggere dell’incredibile scoperta in Etiopia!

“È stata un’emozione molto intensa: a Gombore II-2 abbiamo quanto possa esistere di più simile ad una ‘foto di vita preistorica’. Abbiamo ‘i primi passi di un bambino’ lasciati nel terreno 700.000 anni fa, mentre il resto del gruppo ed altri piccoli si dedicavano alle attività quotidiane” ha raccontato Flavio Altamura, giovane archeologo, a cui si deve la scoperta delle orme dei bambini e che su questa ha svolto  il suo progetto di dottorato in Archeologia.

Panoramica dell’impronta umana e di altri animali, con una visione ravvicinata di P-01 (adulto ominide), P-07 e P-09 (entrambi prodotti da un bambino piccolo)

Il sito, infatti, ha conservato traccia di una serie completa di attività: scheggiatura della pietra (ossidiana e altre rocce vulcaniche) con la produzione di strumenti litici, e macellazione della carne

La ricerca è stata coordinata da Margherita Mussi del Dipartimento di Scienze dell’antichità ed è frutto degli scavi condotti da laureandi e dottorandi del Dipartimento.

L’area scavata, hanno spiegato gli studiosi, corrisponde ad un’area molto frequentata nell’antichità, ai margini di una piccola pozza d’acqua in cui si abbeveravano, oltre agli ominidi, anche animali, dalle gazzelle di piccola taglia agli ippopotami, agli uccelli. Le impronte delle varie specie animali si attraversano e a tratti si sovrappongono a quelle degli esseri umani, stiamo parlando di adulti e bambini da uno a tre anni.

La scapola di Ippopotamo cf. anfibi con segni di taglio fatti con utensili litici durante la macellazione (inserto di destra ). Inserto sinistro : il segno di spunta è sovrapposto a un marchio di un dente carnivoro, probabilmente una iena scavatrice

In particolare uno di questi bambini, non stava proprio camminando, piuttosto era in piedi e si dondolava. La sua è l’impronta di un piede che calpesta ripetutamente il suolo, rimanendo appoggiato solo sui talloni.  Ha quindi lasciato impressa una serie di piccole dita, più di cinque, in parte sovrapposte dalla ripetizione del movimento.



Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
1
Like a boss
Cosa?? Cosa??
0
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
0
Uh-uh
Oddio Oddio
0
Oddio
Uh Uh
0
Uh
LOL LOL
1
LOL
Mmm Mmm
0
Mmm
OMG OMG
0
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in
Choose A Format
Personality quiz
Trivia quiz
Poll
Story
List
Video
Audio
Image

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi