Mondiali, Brasile senza “Clovis”: la storia del tifoso verdeoro



Dopo sette mondiali di fila vissuti da protagonista, in Russia saranno i figlia a portare avanti la tradizione di famiglia. Clovis Acosta Fernandes, il famoso tifoso del Brasile divenuto celebre dopo la clamorosa sconfitta per 7-1 subita dalla nazionale verdeoro contro la Germania nella semifinale dei mondiali ospitati nel 2014.

La mascotte della Selecao è scomparsa nel 2015 in seguito a una grave malattia. Durante la sua vita ha assistito fisicamente a ben sette campionati del mondo di fila: da Italia ’90 a Brasile 2014. Adesso il figlio 40enne  e il fratello più piccolo hanno raccolto la sua eredità in Russia. “Clovis” nelle sue sette edizioni dei Mondiali ha trionfato due volte (Usa ’94 e Corea e Giappone nel 2002) ma è passato alla storia, grazie anche ai potenti mezzi dei social network, nel 2014 quando, al termine della partita persa 7-1 dal suo Brasile contro la nazionale tedesca, venne inquadrato mentre in lacrime e con lo sguardo perso nel vuoto abbracciava la “sua” coppa del mondo.

“Insieme abbiamo partecipato a 6 Mondiali – ha spiegato il figlio -. Di fatto, mio papà ne ha visti 7, ma quest’anno in Russia saremo pari. Un evento della portata di un Mondiale è il più grande spettacolo sulla Terra, ed è qualcosa di magico per la gente. Nel 1990, quando mio papà andò in Italia, si innamorò di questi viaggi, nonostante vinse l’Argentina. Una volta rientrato ha capito che non se ne sarebbe più perso uno”.



Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
1
Like a boss
Cosa?? Cosa??
0
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
1
Uh-uh
Oddio Oddio
1
Oddio
Uh Uh
0
Uh
LOL LOL
0
LOL
Mmm Mmm
1
Mmm
OMG OMG
2
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi