La nonna gli dice di riordinare la stanza, l’undicenne la uccide e si suicida



Capita che a undici anni ti dicano di rimettere a posto la stanza. A un ragazzino americano, dell’Arizona, l’ordine non è andato giù: ha preso una pistola, ha sparato alla nonna alla testa e poi si è suicidato. La notizia è stata riportata dal Corriere della sera.

È accaduto sabato. Yvonne Woodard, 65 anni, nel pomeriggio era seduta sul suo divano, accanto al marito, nella città di Litchfield Park, a nord di Phoenix, e guardava la tv. La coppia aveva in affidamento il ragazzino e, ha raccontato più tardi alla polizia l’uomo, unico sopravvissuto, i due avevano pregato per ore l’undicenne affinché mettesse a posto la sua stanza. Ma lui, evidentemente esasperato, a un certo punto, si è avvicinato da dietro verso il divano e ha sorpreso la donna, sparandogli alla nuca. L’uomo ha cercato di rincorrerlo e quando è tornato indietro per soccorrere la moglie, il ragazzino si è tirato un colpo alla testa. La pistola apparteneva al nonno.



Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
0
Like a boss
Cosa?? Cosa??
1
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
2
Uh-uh
Oddio Oddio
0
Oddio
Uh Uh
1
Uh
LOL LOL
1
LOL
Mmm Mmm
0
Mmm
OMG OMG
0
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi