In Umbria si produce la prima birra fatta con l’aria: l’idea è ecosostenibile



L’idea è semplice, ma finora nessuno ci aveva mai pensato: usare un deumidificatore, come quelli da casa, ma di dimensioni gigantesche, per “catturare” l’aria estrarne l’umidità e farla diventare acqua (potabile), “ingrediente” indispensabile per fare la birra.

L’aria in questione è quella delle colline di Gualdo Tadino, Perugia. L’idea è di Matteo Minelli, imprenditore 37enne, fondatore del birrificio Flea, che dopo due anni di ricerche ha avviato la produzione della prima birra al mondo fatta con l’aria.

Con questo progetto Minelli cerca anche di lanciare un messaggio ecosostenibile: “Non sfruttiamo le sorgenti d’acqua, la produciamo direttamente”.

fonte, La Repubblica



Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
0
Like a boss
Cosa?? Cosa??
1
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
1
Uh-uh
Oddio Oddio
0
Oddio
Uh Uh
0
Uh
LOL LOL
0
LOL
Mmm Mmm
1
Mmm
OMG OMG
0
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi