Dramma al banchetto dopo il funerale: 10 morti e decine di intossicati



Dopo aver partecipato al funerale di un loro compaesano erano andati tutti al banchetto previsto dopo le esequie, pensando di essersi lasciati alle spalle la parte più dolorosa della giornata. Si sbagliavano: quello che avevano vissuto era solo l’inizio di un incubo, il peggio doveva ancora arrivare.

Dopo essersi rifocillati con carne e bevande preparate da un ristoratore del loro villaggio di San Jose de Ushua, in Perù, alcuni di loro hanno cominciato a sentirsi male a catena: prima uno, poi l’altro, a catena oltre cinquanta persone hanno finito per rotolarsi in terra in preda a una nausea devastante e a fortissimi dolori di stomaco. Una situazione surreale che ha richiesto l’intervento immediato di medici e paramedici che hanno trasportato diverse persone all’ospedale locale, mentre molte altre sono state portate addirittura in aereo in un ospedale della capitale Lima.

Alla fine il bilancio è stato pesantissimo: dieci morti tra i 12 e i 78 anni (tra cui due figli dell’uomo che era stato appena seppellito) e decine di intossicati, tra i quali una bimba di due anni, una donna incinta e il sindaco del villaggio: 21 di loro sono in gravi condizioni. L’intossicazione che ha provocato la tragedia, ha detto il ministro della Sanità Silvia Pessah, sembra dovuta alla presenza di organofosfati (sostanze chimiche utilizzate nei pesticidi) nelle pietanze o nelle bevande ingerite dalle vittime. Sulla vicenda è stata ovviamente aperta un’inchiesta: in attesa degli esiti delle autopsie e di altri test, l’ipotesi prevalente è che il ristoratore abbia conservato quegli alimenti in contenitori riciclati che prima contenevano pesticidi, contaminando così il cibo.

Non è il primo caso di questo tipo che si registra nell’area peruviana: meno di un mese fa centinaia di studenti erano rimasti intossicati dopo aver fatto colazione in 12 scuole della provincia di Cañete: l’azienda che si occupa della preparazione dei pasti per i vari istituti è stata ovviamente denunciata e sta affrontando una durissima azione legale.

FONTE: IL MATTINO



Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
1
Like a boss
Cosa?? Cosa??
1
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
2
Uh-uh
Oddio Oddio
0
Oddio
Uh Uh
0
Uh
LOL LOL
1
LOL
Mmm Mmm
0
Mmm
OMG OMG
0
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in
Choose A Format
Personality quiz
Trivia quiz
Poll
Story
List
Video
Audio
Image

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi