10 donne mostrano i loro difetti fisici senza paura: queste foto ti emozioneranno



La fotografa londinese Sophie Mayanne ha data vita ad un progetto davvero emozionante, che si chiama ‘Behid The Scars’. È un progetto che raccoglie una serie di foto commoventi, per il quale ha ritratto donne il cui corpo è martoriato da cicatrici. Ne ha voluto raccontare la storia, per aiutarle a superare per sempre paure ed insicurezza.

Come fotografa sono sempre stata attratta da lavori grezzi e non ritoccati, e ciò che ci rende diversi l’uno dall’altro – ed è qui che nasce il mio interesse per le cicatriciQuando ho iniziato il progetto, ricordo di aver detto che se potevo fare la differenza per almeno una persona avrei raggiunto il mio obiettivo“.

Scorri in basso per guardare i corpi delle donne!

Maya con l’epidermolisi bollosa

“Un anno e mezzo fa mi è stata diagnosticata l’epidermolisi bollosa e gli ultimi mesi sono stati estremamente difficili perché la condizione della mia pelle si è deteriorata in modo massiccio”.

Mercy con le cicatrici causate da un incendio

“Le mie cicatrici derivano da un incendio legato agli abusi domestici. Mi sono bruciata all’età di 29 anni, ed è stato un viaggio difficile venire a patti con il mio nuovo corpo”.

Agnes sopravvissuta ad un’esplosione

“Nel 1997, all’età di 7 anni, sono sopravvissuta ad un’esplosione di gas. Ho subito 27 interventi di chirurgia ricostruttiva”.

Tracey colpita da meningite

“Mi chiamo Tracey e ho 46 anni. Due anni fa il medico mi ha diagnosticato un banale raffreddore che poi è peggiorato drasticamente. Sono entrata in coma e hanno scoperto che avevo due forme gravi di meningite; ho avuto un infarto, mi hanno sostituito la valvola cardiaca ma sono ancora qua!”.

Megan mostra il volto sfigurato

“Quando avevo 14 anni, ho salvato un cavallo chiamato Fly e me ne sono innamorata. Una mattina stavo dando da mangiare ai cavalli, nel campo Fly ha cercato di prendere a calci un altro suo simile ma lo ha mancato e mi ha calciato in faccia, proprio sotto la mia tempia sinistra. Oggi sono così”.

Bintu mostra le cicatrici da bruciatura

“Quando ero giovane mi sono versata addosso una tazza di tè bollente, che ha bruciato la mia spalla sinistra fino al seno sinistro e allo stomaco”.

Chloe è un’ex autolesionista

“Ho iniziato a fare del male a me stessa quando avevo 13 anni e, da allora, ho sempre lottato. Il problema dell’autolesionismo è che peggiora progressivamente e finisci per fare sempre più danni a te stesso più di quanto pensi sia possibile”.

Sam ferita da un colpo di pistola accidentale

“Ho giocato con una pistola all’età di 14 anni e sono finita su una sedia a rotelle. Ma nonostante quello che potresti pensare, non ho mai trovato una ragione per essere vittima della mie condizione”.

Zuzanna affetta da emimelia

“Quando avevo 15 anni, ho notato che c’era qualcosa di sbagliato nel mio polso sinistro. Ho dovuto fare un intervento chirurgico. Questa malattia si chiama emimelia, che colpisce una su 100.000 persone”.

Adele ha vinto contro il suo sarcoma

“Nel 2014, mi è stato diagnosticato un sarcoma di Ewings, un cancro alle ossa. Ho sopportato la chemio per quasi un anno e diversi interventi chirurgici per i trapianti di ossa nel braccio. Hanno preso pezzi di ossa dalla gamba e dalla coscia”.


Qual è la tua reazione?
Like a boss Like a boss
2
Like a boss
Cosa?? Cosa??
0
Cosa??
Uh-uh Uh-uh
3
Uh-uh
Oddio Oddio
2
Oddio
Uh Uh
1
Uh
LOL LOL
2
LOL
Mmm Mmm
3
Mmm
OMG OMG
2
OMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

log in

Entra a far parte di Quel che non sapevi!

resetta la tua password

Back to
log in
Choose A Format
Personality quiz
Trivia quiz
Poll
Story
List
Video
Audio
Image

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi